E’ possibile separarsi e divorziare senza ricorrere al tribunale con la negoziazione assistita a fronte del pagamento di una somma forfettaria. Il primo colloquio informativo è gratuito.

Prima Fascia

250,00 € * Possibilità di ottenere gli incentivi fiscali previsti dalla legge fino all'ammontare di 250,00 €

In questa fascia vengono compresi gli accordi di separazione e/o divorzio raggiunti tramite negoziazione assistita che necessitano di una mera formalizzazione sulla base di pattuizioni già stabilite tra i coniugi; accordi di divorzio che recepiscono le pattuizioni già stabilite in sede di separazione consensuale; l’assistenza alla formalizzazione dell’accordo di separazione o divorzio nei casi in cui è possibile rivolgersi all’Ufficiale di Stato Civile del comune competente.

Seconda Fascia

1.000,00 € * Possibilità di ottenere gli incentivi fiscali previsti dalla legge fino all'ammontare di 250,00 €

In questa fascia vengono compresi gli accordi di separazione e/o divorzio raggiunti tramite negoziazione assistita che presuppongono il raggiungimento di condizioni  non ancora stabilite dai coniugi; la necessità di prevedere un assegno di mantenimento per il coniuge più debole, per i figli minori e per i figli maggiorenni ma non economicamente autosufficienti; la necessità di introdurre pattuizioni relative alle spese abitative del coniuge (mutuo, utenze domestiche, canone di locazione); previsione della contribuzione diretta al figlio maggiorenne non economicamente autosufficiente, attribuzione ad uno dei coniugi dell’uso della casa coniugale.

Terza Fascia

3.000,00 € * Possibilità di ottenere gli incentivi fiscali previsti dalla legge fino all'ammontare di 250,00 €

In questa fascia vengono compresi gli accordi di separazione e/o divorzio raggiunti tramite negoziazione assistita che presuppongono il raggiungimento di condizioni  non ancora stabilite dai coniugi relative a casi di particolare complessità; la necessità di prevedere lo scioglimento di un fondo patrimoniale, trust, patti di famiglia; necessità di prevedere la divisione di beni in comunione (beni mobili o immobili, azioni, obbligazioni); casi di scioglimento dell’impresa famigliare; necessità di provvedere a trasferimenti immobiliari; necessità di stabilire garanzie a tutela dell’obbligo di contribuzione; necessità di stabilire l’affido esclusivo del minore ad uno dei coniugi.

*i prezzi si intendono per ciascun coniuge, non comprensivi di Iva e oneri di legge e prevedono il coinvolgimento di due avvocati e di un facilitatore.